-- Venite a trovarci in sede, quando passerà questo piccolo problema mondiale denominato "pandemia" --
Home L'associazione La sede Formula RBB 2015
Calendario Torna nel 2015 il campionato di guida più tavoloso della sede RBB. Il calendario delle gare che animeranno il campionato Formula RBB 2015, su 8 appassionanti corse, è il seguente:

Data Circuito
20 febbraio Gran Premio d'Austria - A1 Ring Zeltweg
20 marzo
Gran Premio di San Marino - Imola
17 aprile
Gran Premio d'Inghilterra - Silverstone
22 maggio
Gran Premio del Brasile - Interlagos 
19 giugno
Gran Premio del Belgio - Spa-Francorchamps
11 settembre
Gran Premio di Cina - Zuhai
2 ottobre
Gran Premio di Malesia - Sepang 
23 ottobre
Gran Premio del Giappone - Suzuka

Link utili
Da questo link è possibile scaricare le immagini di buona parte delle piste e il simulatore di Formule Dé (che usa solo le regole base) dal sito ufficiale.
A questo link è presente uno zip da 23,3 MB contenente tutti i circuiti disponibili e il simulatore (sia per Windows che per Linux e Mac).
Da questo link è possibile scaricare il regolamento 2015 del campionato.
Piloti e Scuderie
Quest'anno la gara si presenta combattuta fin da subito, con 10 agguerriti piloti pronti a ingranare le marce per cercare la vittoria.
Il mercato piloti ha riservato interessanti sorprese, e la composizione delle scuderie è rimasta incerta fino all'ultimo. Ecco le squadre che si contenderanno la vittoria:

Scuderia Piloti
Barberari  Niki Cannonauda (Galahad)
 Green Loontern (Cassiopea)
 Vaca Rùssa  Miikii Saltò (Pardo)  
 Mc Kireevu (Gekko)  
 Red Burp  Gigioni (Random)  
 Alain Crost (Anomander Rake)

Collaudatori:
Pilota Scuderie e gare
 Gabriele  TBD (Spa-Francorchamps)
 Simone  TBD (Spa-Francorchamps)
 Lorenzo  TBD (Spa-Francorchamps)
 Catmacker (Mr. Head)  TBD (Zuhai)
 Mikki Laido (Scallo)  TBD (Suzuka)
 Casò  TBD (Suzuka)
 Matley (Kortas)  TBD (Suzuka)
 Mr. Mattatoio (Nico)  TBD (Suzuka)




Gran Premio d'Austria - Zeltweg (19/02/2015)

E prende finalmente il via, in una assolatissima giornata di fine inverno, il primo Gran Premio del Campionato Formula RBB 2015.
Al via si contenderanno la gara 5 concorrenti, Niki Cannonauda e Green Loontern, Miikii Saltò, Gigioni e Mc Kireevu.
Già dalla sessione di qualifiche si preannuncia una battaglia serrata; la pole viene strappata da Niki Cannonauda, tallonato a pochi centesimi da Miikii Saltò, ed a ruota seguito da Green Loontern, Mc Kireevu e Gigioni.
Come dicevamo il sole splende sereno, e le previsioni meteo scongiurano qualsiasi rischio di precipitazioni atmosferiche. Nonostante questo nessuna delle macchine vedrà la partenza con le gomme morbide, tutti i team hanno optato per una mescola più dura, temendo le strette curve del circuito, che potrebbero avere presto ragione di mescole morbide e più performanti.
Ma si stanno per spegnere le luci... Via!
Niki Cannonauda parte come una saetta e sembra in grado di distanziare gli avversari già alla prima curva, però sbaglia clamorosamente la traiettoria e deve rovinare le gomme per non uscire di pista. Sembra non aver perso terreno, ma la macchina sembra non avere più la grinta di prima. E infatti alla seconda curva è già costretto a rallentare, superato senza problemi da Gigioni, Mc Kireevu e Miikii Saltò. Green Loontern ha invece qualche problema, anche lui probabilmente per non essere distaccato dai primi ha dovuto consumare le gomme oltremisura.
Davanti è una lotta serrata, con le prime tre macchine che si scambiano continuamente posizione. Purtroppo nelle retrovie Niki Cannonauda e Green Loontern arrancano e già si vedono i meccanici che stanno preparando i box per un cambio gomme al volo. Ci risulta infatti che entrambi i piloti preferissero aspettare i due terzi di gara per fermarsi ai box, ma il consumo anomalo delle gomme li sta costringendo a cambiare tattica.
Infatti, come previsto, Gigioni, Miikii Saltò e Mc Kireevu sfrecciano come dei bolidi sul rettilineo di arrivo, mentre mestamente Green Loontern e Niki Cannonauda sono costretti a fermarsi.
Ma torniamo alla testa della corsa, dove Gigioni sembra riuscire a distaccare i diretti concorrenti alla staccata finale del rettilineo, solo per essere poi ripreso dai diretti inseguitori.
Ormai la gara sembra essere divisa in due, con i primi a contendersi la vittoria e gli ultimi due dietro, cercando di limitare i danni e portando a casa qualche punto.
Niki Cannonauda sembra ormai aver alzato il piede dall' acceleratore, probabilmente la macchina è in condizioni critiche, che triste gara per un pilota che inanella Gran Premi da così tanti anni... Sarà ormai giunto al viale del tramonto? È meglio che si ritiri per evitare di infangare il suo nome e la sua carriera di pilota?
Ma aspettate... cosa sta succedendo in testa? Una fumata bianca si leva dalla vettura di Gigioni, probabilmente ha rotto il motore. Si infatti lo vediamo rientrare molto lentamente ai box, fortuna che è successo poco prima dell'ingresso dei box.
Come previsto Miikii Saltò e Mc Kireevu rientrano anche loro ai box per il cambio gomme, seguiti da Gigioni.
Riusciranno Green Loontern e Niki Cannonauda a recuperare in qualche modo il terreno perso?
Purtroppo i primi tre escono dai box ad una velocità impressionante e sono ancora alla testa della corsa. Green Loontern è distanziato e purtroppo Niki Cannonauda è costretto di nuovo a rientrare ai box, che giornata nera per lui.
Ormai la lotta per il primo posto è ristretta ai primi 3, Gigioni sembra di nuovo voler passare in testa, ma è subito rintuzzato da Miikii Saltò e Mc Kireevu, che non intendono mollare. Nelle retrovie Green Loontern fa corsa a se, prova a recuperare ma non è in grado di tenere lo stesso ritmo dei primi. Niki Cannonauda invece è ancora messo peggio, se possibile. Pare ormai rassegnato.
Davanti invece la lotta è serrata e, dopo uno sprint eccezionale, taglia per primo il traguardo Mc Kireevu, seguito da Miikii Saltò e poi da Gigioni. Chiudono la fila Green Loontern ed un mestissimo Niki Cannonauda.
Onore al vincitore.
Cronaca a cura di Galahad.

GRIGLIA DI PARTENZA

[ Niki Cannonauda [ Mk Kireevu [ Gigioni
[ Miikii Saltò [ Green Loontern

ORDINE DI ARRIVO

Mc Kireevu
Miikii Saltò
Gigioni
Green Loontern
Niki Cannonauda
RITIRATI


CLASSIFICA PILOTI

Posizione Pilota Scuderia Punti
 Mc Kireevu Vaca Rùssa 26
 Miikii Saltò
Vaca Rùssa 20
 Gigioni
Red Burp 15
 Niki Cannonauda Barberari 13
 Green Loontern
Barberari 12
 Alain Crost Red Burp 0


CLASSIFICA COSTRUTTORI

Posizione Scuderia Punti
Vaca Rùssa 46
Barberari 25
Red Burp 15


Prossima gara: Imola (20 marzo 2015)

Gran Premio di San Marino - Imola (20/03/2015)

Su Imola splende il sole e sará una corsa molto calda, iniziano le qualifiche e Cannonauda rompe gli indugi con un tempo che non lo soddisfa ma che alla fine gli garantisce ancora una volta la pole position, dietro di lui si piazzano Green Loontern, Mc Kireevu, Alain Crost, al suo esordio in questo campionato, e Miikii Saltó.
Al via subito un intoppo per Crost che resta fermo ai blocchi di partenza mentre in testa la gara si fa subito accesa, Mc Kireevu, forse per troppo entusiasmo, chiede troppo alla sua vettura tanto che, pur in testa, a metá giro deve alzare il piede dall'acceleratore e chiedere aiuto ai meccanici per poter rientrare ai box e sistemare quel che resta della sua monoposto.
Intanto gli altri concorrenti continuano la corsa, con Cannonauda che si mantiene al comando con una guida sempre costante ed efficace. Dietro di lui Green Loontern e Saltó fanno di tutto per insidiare la prima posizione prima che Crost, finalmente partito, completi la sua rimonta.
A metà gara Green Loontern inizia a prendersi dei bei rischi per riuscire a conquistare la testa della corsa ma non riesce a tenere il passo di Cannonauda e del sempre più veloce Alain Crost. Nelle posizioni finali Miikii Saltó fa di tutto per non perdere contatto con il gruppo di testa, ma probabilmente la sua auto non risponde come vorrebbe ed inizia a perdere terreno. In ultima posizione Mc Kireevu che, dopo aver spremuto tutto dai propri meccanici, riesce a rientrare in pista e continua a chiedere troppo alla sua monoposto senza ottenere risultati, anzi rischiando di non terminare la corsa.
All'arrivo Cannonauda festeggia la sua prima accoppiata di pole e vittoria della stagione seguito da Alain Crost che nonostante una splendida rimonta non é riuscito ad entrare in un vero testa a testa per il gradino più alto del podio. Terzo Green Loontern che con la sua guida al limite ha conquistato comunque il podio, quarto Miikii Saltó ed ultimo quasi ad un giro dal primo Mc Kireevu che nonostante tutto ha mantenuto fede al proprio nome riuscendo a tagliare il traguardo.

Cronaca a cura di Gekko.

GRIGLIA DI PARTENZA

[ Niki Cannonauda [ Mc Kireevu [ Miikii Saltò
[ Green Loontern [ Alain Crost

ORDINE DI ARRIVO

Niki Cannonauda
Alain Crost
Green Loontern
Miikii Saltò
Mc Kireevu
RITIRATI


CLASSIFICA PILOTI

Posizione Pilota Scuderia Punti
 Niki Cannonauda Barberari 28
 Mc Kireevu Vaca Rùssa 26
 Miikii Saltò
Vaca Rùssa 20
 Alain Crost
Red Burp 18
 Green Loontern Barberari 17
 Gigioni Red Burp 15


CLASSIFICA COSTRUTTORI

Posizione Scuderia Punti
Vaca rùssa 46
Barberari 45
Red Burp 33


Prossima gara: Silverstone (17 aprile 2015)
Gran Premio d'Inghilterra - Silverstone (17/04/2015)

Signore e signori, benvenuti a Silverstone, tempio indiscusso di Formula RBB, per la terza prova del mondiale 2015. Ieri le qualifiche si sono già dimostrate interessanti: per la prima volta quest'anno abbiamo visto un Miikii Saltò in ottima forma che, in virtù di un giro senza alcuna sbavatura, riesce a conquistare la sua prima pole dell'anno. Dietro di lui il sempre ottimo Niki Cannonauda, habitué della prima fila. Dalla seconda fila scatteranno il redivivo Alain Crost e un buon Mc Kireevu. Dalla quinta posizione scatterà infine Green Loontern, ancora con qualche difficoltà in qualifica.
Se ieri il clima ci ha graziato, lasciando che le qualifiche si svolgessero all'asciutto, oggi il clima inglese ci si propone in tutta la sua umidità, con nubi a perdita d'occhio e una modesta ma continua pioggerellina che da stamani dilava la pista e le traiettorie gommate, rendendo dura la vita ai piloti, ma assicurandoci un sicuro spettacolo!

Ed eccoci al via, i semafori si spengono e scatta la terza prova del mondiale. Siamo subito alla frenata della curva Copse, e già Miikii Saltò viene insidiato da Cannonauda e Mc Kireevu: evidentemente il pilota ha avuto problemi di pattinamento allo spunto, tanto che ora anche Green Loontern lo passa in piena curva. All'ingresso delle esse veloci, il gruppo è guidato da Mc Kireevu, incalzato da Cannonauda e Green Loontern, che hanno già distanziato di qualche metro Crost e Saltò. Il gruppo arriva compatto alla curva Club, e Kireevu, con una guida aggressiva, chiude la traiettoria ad un arrembante Cannonauda, che è costretto a una grande frenata per evitare una altrimenti sicura collisione. Ne approfittano Crost e Saltò, che sfruttando ogni cavallo a loro disposizione in uscita dalla Stowe, infilano Cannonauda ricongiungendosi ora al gruppo. Nell'allungo che porta alla parte lenta del circuito, i piloti si esibiscono in una serie di incredibili sorpassi: per primo, Saltò infila Crost, ma è tallonato a brevissima distanza da Kireevu, che coglie l'attimo e lo passa in velocità. Infine, Green Loontern arriva arrembante e passa a sua volta Crost. La gara prosegue col gruppo che affronta le curve Priory, Brooklands e Luffield, con le quali termina il primo giro: il gruppo è compatto, fatta eccezione per Cannonauda che segue a breve distanza, patendo ancora la brusca frenata che lo ha visto protagonista alla curva Club. Davanti ai box i piloti spremono a fondo i loro motori, con Crost e Kireevu che passano il traguardo con velocità incredibili. Ci pare anche di vedere una lieve fumata dalla bancata sinistra di Kireevu: ci auguriamo si tratti solo dell'olio in eccesso, e non di qualcosa di più grave. Ambo i piloti aggrediscono l'asfalto della Maggotts in piena velocità, e sono costretti ad una traiettoria anomala per mantenere le loro auto in pista. Anche Cannonauda, recuperato il gruppo, lotta ora con gli altri: in accelerazione passa Saltò, sfruttandone la scia lungo l'Hangar Straight, ma questo si accoda, sfrutta a sua volta la scia dell'avversario e, allungando al limite la frenata, lo ripassa all'ingresso della Stowe. La lotta continua in curva, e Cannonauda tocca Saltò, danneggiandone la vettura. Cannonauda non riesce poi ad evitare i detriti persi subito davanti al suo avantreno dall'auto di Saltò: entrambi sembrano comunque in grado di continuare senza problemi. Attenzione!!! Una nube d'aqua si alza davanti a questo acceso duello!!! Si tratta di Mc Kireevu, che è andato in testa coda all'uscita della Stowe, probabilmente tradito da qualche pozza. Ora si trova in mezzo alla pista e le altre vetture lo sfilano a pochi centimetri. Peccato per lui, fino a questo momento aveva lottato tra i primi: speriamo che mantenga la propria nomea! Il duello tra Saltò e Cannonauda continua attorno a Kireevu: Cannonauda sfrutta la traiettoria interna e all'ingresso della Club è davanti al suo avversario. Il gruppo ora arriva alla Luffield: conduce Crost, dietro di lui Green Loontern, Cannonauda e Saltò, mentre Mc Kireevu, con le gomme oramai consunte, fatica a mantenere l'auto in pista ed è costretto a procedere a rilento. Al termine del secondo giro, Crost passa davanti ai box più veloce di prima grazie all'auto più leggera, mentre Saltò scarica tutti i suoi cavalli (e tutte le sue gomme) a terra all'uscita dalla Luffield, per precipitarsi poi ai box a sostituire le coperture. La sosta è rapida, tanto che Saltò rientra in pista appaiato a Green Loontern, che era stato sopravanzato dal gruppo lungo le tre curve lente. All'uscita della Copse continua a condurre l'ultimo giro Alain Crost, tallonato da Cannonauda e poco più dietro Green Loontern e Miikii Saltò. I piloti, nonostante il tempo avverso e la scarsa visibilità lottano ruota a ruota, tanto che in testa al gruppo Alain Crost e Cannonauda si toccano in maniera lieve. Ora sembra che le posizioni si siano consolidate: mentre Mc Kireevu riesce a guadagnare i box, alla Club Cannonauda sorpassa deciso Crost e si mette a condurre la gara; poco più dietro, in evidente lotta tra loro Crost e Green Loontern, e pochi metri più indietro Saltò. Ci auguriamo che la macchina di Alain Crost non abbia qualche problema dopo il contatto di poco fa. Siamo alle battute finali! La speed trap lungo il Farm Straight registra la massima velocità della gara, stabilita da Miikii Saltò. Evidentemente questo cerca di sfruttare la lotta nelle prime posizioni per recuperare qualche posizione sfruttando qualche errore altrui. Arriviamo così alle curve lente, Priory, Brooklands e Luffield : i 4 di testa sono tutti molto vicini tra di loro, con Cannonauda che continua a condurre, e dietro di lui Crost, Green Loontern e Saltò. Incredibile!!! In uscita dall'ultima curva, Cannonauda va in testa coda!!! Probabilmente ha subito l'incessante pressione degli altri piloti alle sue spalle. Ripartendo da fermo, Cannonauda non può opporsi a Crost, Green Loontern e Saltò, che passano in quest'ordine il traguardo mettendo fine ad una gara al cardiopalma. Quarto uno sfortunato Cannonauda, tradito dalle gomme, e quinto Mc Kireevu, che con calma raggiunge comunque il traguardo.

Il campionato, nonostante l'acqua di Silverstone, si infiamma. Vi diamo appuntamento alla prossima gara, tra un mese, ad Interlagos, per il Gran Premio del Brasile.

Cronaca a cura di Pardo.

GRIGLIA DI PARTENZA

[ Miikii Saltò [ Alain Crost [ Green Loontern
[ Niki Cannonauda [ Mc Kireevu

ORDINE DI ARRIVO

Alain Crost
Green Loontern
Miikii Saltò
Niki Cannonauda
Mc Kireevu
RITIRATI


CLASSIFICA PILOTI

Posizione Pilota Scuderia Punti
 Alain Crost
Red Burp 44
 Niki Cannonauda
Barberari 42
 Miiki Saltò
Vaca Rùssa 38
 Mc Kireevu
Vaca Rùssa 37
 Green Lontern
Barberari 35
 Gigioni
Red Burp 15


CLASSIFICA COSTRUTTORI

Posizione Scuderia Punti
Barberari 77
Vaca Rùssa 75
Red Burp 59


Prossima gara: Interlagos (22 maggio 2015)

Gran Premio del Brasile - Interlagos (22/05/2015)

Sorge un caldo sole in quel di Interlagos e i motori cominciano a rombare. Subito le qualifiche con un Cannonauda che non rispecchia le aspettative, partendo dalla terza posizione! Gloria invece per Kimi Saltò e Green Loontern, rispettivamente primo e secondo. Chiudono Mc Kireevu e Gigioni.
Partenza fantastica per tutti i piloti tranne che per il verde Loontern, superato da tutti gli altri corridori. Alla fine della prima curva Cannonauda in testa, seguito da Kireevu, Saltò, Loontern e Gigioni, che arranca dopo la lunga assenza dalle competizioni.
Approfittando del lungo rettilineo, Kireevu salta in testa tallonato da vicino da Kimi e Green. Ma che succede??? Alla quarta curva i due nordici si scontrano e Kireevu perde pezzi della proprio carrozzeria, spargendo detriti nella pista come si sparge il grano per la semina! Approfittando del tamponamento, Loontern passa in testa! Come vanno le cose Phil?
-Buondì Frank! Qui stanno entrando appena adesso nella quarta curva i due ultimi concorrenti e ODDIO! Cannonauda nel tentativo di tenere dietro di sé Gigioni passa sopra i detriti di Kireevu!!! Vediamo se riesce a mantenere il controllo... Sì, sembra tenere... ti richiederò la linea per altri aggiornamenti dalla metà pista.
-Grazie Phil! Il primo giro ha termine con uno spericolato Green Loontern che passa in testa e comanda in solitaria, seguito da Kireevu, Saltò e in netta risalita, Cannonauda e Gigioni.
Alla fine della prima curva Loontern è sempre il più veloce e il suo distacco con la nuova coppia Kireevu e Cannonauda aumenta. Nelle retrovie grande testa a testa tra uno stanco Saltò e uno scatenato Gigioni! A te la linea Phil!
-Grazie Frank! Qui è appena passato il primatista Loontern! Detto tra me e te Frank, per come corre quella papera non credo ci sia gara! Ma ecco arrivare Cannonauda e Kireevu. È un testa a testa mozzafiato per entrare nella 2 curva e NOOOOO! Un fumo bianco si leva dalla monoposto di Cannonauda! Credo abbia chiesto troppo dalla sua macchina: vedremo se riuscirà a resistere con una macchina in questo stato! Ed ecco arrivare la coppia finale con un Saltò sempre in testa, ma tallonato molto da vicino e...
-Ti riprendo la linea Phil per annunciare che Loontern ha appena iniziato l’ultimo giro! Che gara! Che velocità! Che macchina! Signore e signori, questa gara ha un solo dominatore, è il suo nome è Green Loontern! Lontanissimo vedo arrivare un Kireevu: wow, va come il vento, come un tornado... ATTENZIONE! Grandissima frenata per Mk che è costretto ad un testacoda per salvare la sua gara! Tutto ciò va a favore di Green Loontern, ormai il suo vantaggio è incolmabile... Nelle retrovie Cannonauda si fa raggiungere dal duo di coda. E’ già arrivato Loontern, Phil?
-Sta arrivando ora Frank! Nuovo record per lui nel settore! Ormai la vittoria è sua! Mi dicono dai box che hanno già aperto lo champagne per la prima vittoria del novizio Loontern! Se la merita! Ha eseguito una gara fantastica! È APPENA PASSATO! È UN FULMINE! UN FULMINE VERDE!!! Ora rallenterà per riuscire a prendere la curva... ora rallenta... ora rallenta... ora DEVE rallentar NOOOOOOO!!!!!!! Green Loontern è andato fuori pista! FUORI PISTA! LOONTERN E’ OUT! INCREDIBILE FRANK! Tutto ciò ha dell’incredibile! Aveva la gara in tasca ed ha voluto strafare! Si vede che ha ancora molto da imparare! Ma ecco che tutti gli altri concorrenti, ricevuta la notizia via radio, stanno accelerando! Alla seconda curva grande ingorgo! Cannonauda e Saltò prendono la testa! Seguiti da Kireevu e... e... NESSUN’ALTRO! Gigioni ha tutte le gomme a terra! Un altro ritiro amici telespettatori! A te la linea Frank per il finale!
- Eccomi Phil... che finale di gare al cardiopalma! Chi si aspettava questo finale? Ed ecco all’ultima curva Saltò in testa, Cannonauda gli si avvicina... lo sfiora, anzi no! Gli da proprio una spinta col fianco! Vediamo se Saltò riesce a MAREMMA GUARDIAMARINA!!!!! Anche Saltò è costretto ad abbandonare la gara all’ultima curva! Che gara!!! Alla fine il vincitore è il comandante del Torneo seguito da un tranquilliamo Kireevu, che tiene fede al suo nome! Tutti gli altri non pervenuti! Che gara, eh Phil? Il prossimo appuntamento è SPA! Rimanete collegati con noi per tutte le emozioni del torneo automobilistico più emozionante del mondo!

Ma ecco qui il video dell’uscita di pista di Green Loontern! Solo per voi telespettatori!
linea vuota
Cronaca a cura di Cassiopea.

GRIGLIA DI PARTENZA

[ Miiki Saltò [ Niki Cannonauda [ Gigioni
[ Green Lontern [ Mc Kireevu

ORDINE DI ARRIVO

Niki Cannonauda
Mc Kireevu
RITIRATI
  • Green Loonter (uscita di pista)
  • Miikii Saltò (collisione)
  • Gigioni (foratura)

CLASSIFICA PILOTI

Posizione Pilota Scuderia Punti
 Niki Cannonauda
Barberari 68
 Mc Kireevu
Vaca Rùssa 55
 Miikii Saltò
Vaca Rùssa> 50
 Green Lontern
Barberari 47
 Alain Crost
Red Burp 44
 Gigioni
Red Burp 15


CLASSIFICA COSTRUTTORI

Posizione Scuderia Punti
Barberari 115
Vaca Rùssa 105
Red Burp 59


Prossima gara: Spa-Francorchamps (19 giugno 2015)

Gran Premio del Belgio - Spa-Francorchamps (19/06/2015)

Eccoci ancora una volta insieme per  l’emozionante campionato di Formula RBB, questa volta ci troviamo in Belgio, in una splendida giornata, dove l’aria frizzante e il cielo coperto fanno da sfondo alla pista di Spa Francorchamps. I piloti hanno concluso velocemente le prove di qualificazione e si apprestano alla partenza colmi di trepidazione. Questo campionato ci ha regalato innumerevoli emozioni e colpi di scena e confidiamo che anche questa gara non sia da meno. Ma ecco i bolidi che stanno per partire... eeeeee VIA!!!! Sono partiti!!!! Con un’incredibile accellerazione dovuta forse alle gomme morbide e al poco carburante nel serbatoio Miikii Saltò passa in testa distanziando da Mc Kireevu, Green Lontern, Gigioni e Cannonauda. Che partenza bruciante, e che distacco!!!! Sembra che voglia vincere a tutti i costi lasciando gli altri a mangiare la polvere!!! Ma cosa succede?... alla seconda curva Mc Kireevu e Lontern inseriscono le marce alte e lo superano!! Saltò passa terzo tallonato da Gigioni che sorpassa Cannonauda. La gara prosegue con il primo colpo di scena alla terza curva con un tappo perfetto costituito dalle macchine di Mc Kireevu, Lontern e Saltò, che costringe a una brusca frenata Cannonauda e Gigioni... All’uscita però Saltò ha ancora problemi a mantenere la vettura e viene sorpassato da Gigioni e da Cannonauda!!!! La gara continua senza particolari intoppi sino alle ultime curve e vede in testa Lontern, tallonato da quel volpone di Mc Kireevu, Gigioni, Saltò e ultimo Cannonauda che sembra voler uscire dall’ultima curva a velocità sostenuta, forse per poter entrare per primo ai box.
E infatti all’uscita dell’ultima curva Gigioni lascia il posto a Cannonauda che lo supera con un fantastico sprint! E al termine del primo giro Mc Kireevu, Lontern, Cannonauda (non senza problemi poiché rischia di non inforcare la corsia che conduce ai box) e Gigioni entrano nei Box per rimettere a nuovo le vetture martirizzate.
E siamo al terzo giro e vediamo le nuvole ammassarsi...che sia tempo di pioggia? Sarebbe un problema per quei concorrenti che hanno puntato sulla pasta morbida delle gomme... Prevediamo momenti emozionanti!!! E infatti al secondo giro Lontern viene sorpassato da tutti finendo in ultima posizione, forse a causa di qualche frenata di troppo!!! All’uscita della quarta curva vediamo così Mc Kireevu primo, seguito a ruota da... Gigioni!!!! Che sprint ragazzi!!! Poi Saltò che grazie alle sue gomme riesce a recuperare terreno facilmente dopo ogni curva, infine Cannonauda e ultimo Lontern...
Ma colpo di scena amici!!! Dal cielo plumbeo vediamo scendere una scrosciante pioggia che inizia a bagnare il terreno!!! Il terrore si fa strada negli occhi dei partecipanti ben sapendo che la pioggia farà slittare di molto le loro vetture, e per quelli con le gomme morbide saranno guai seri... eeeeee infatti Saltò inizia ad avere problemi a mantenere le curve e inizia a ingranare marce sempre più corte, mentre Kireevu, con le gomme dure riesce infatti a mantenere una stabilità preclusa all’avversario. A seguire Gigioni che inquadrato dalle telecamere sembra sorridere mentre preme come un folle sull’acceleratore!!!! A seguire Cannonauda e Lontern che non vogliono rischiare e mantengono ritmi consoni al tempo.
Vicini al traguardo la gara è combattuta tra tre bolidi, Kireevu, Gigioni e Saltò... Ma ecco Gigioni che sempre più incosciente mette marce esagerate per il muro d’acqua che bagna la pista!!!! È un pazzo o un temerario signori!!!! Infatti supera Mc e Saltò... ma che succede? Da dietro sfreccia come un fulmine di Thor in mezzo alla tempesta quel proiettile che è diventata la macchina di Cannonauda!!!! Il pazzo vuole recuperare terreno con una manovra azzardata ma calcola male i tempi!!!! Esce all’ultima curva con la macchina troppo danneggiata e il serio pericolo di non poter rientrare nemmeno ai box!!!
E Gigioni lo supera ancora, ormai è inarrestabile!!! Tira dritto dai box avendo la macchina ancora in ottimo stato e confida nelle sue doti per guidare in mezzo alle intemperie!!! Passa davanti ai meccanici della sua scuderia che lo salutano forsennatamente mentre sfreccia in testa distanziando tantissimo gli avversari!!! Ride come un folle sotto la pioggia che offusca la sua vista ma non la sua ferrea concentrazione!!! Signori Gigioni sta compiendo la storia!!!! Gigioni entrerà negli annali delle corse!!! Gigioni è... un PIRLA!!!! Quella velocità sostenuta non era dovuta alla bravura del corridore... quelle braccia alzate ai box dei suoi meccanici NON erano saluti di incitamento... la velocità era un effetto del serbatoio VUOTO... e i meccanici si stavano sbracciando per segnalargli i fermarsi per il  rifornimento... SIGNORE E SIGNORI... GIGIONI si ferma come un fesso all’uscita della prima curva!!!!
Vogliamo ricordare così Gigioni che lascia la gara con infamia e ignominia, pestato a sangue dai meccanici e sbeffeggiato dagli avversari... con la nuova vettura per la prossima gara, adatta alle sue capacità...



E siamo ormai a due terzi della corsa, Cannonauda purtroppo non riesce ad entrare ai box e sarà costretto a finire la gara con le gomme da asciutto, mentre tutte le altre macchine si stanno dirigendo verso i propri meccanici.
Ma attenzione, ha smesso di piovere e la pista si sta di nuovo asciugando. Si vedono i meccanici di tutti i box affannarsi per sostituire i treni di gomme pronti per le macchine in arrivo.
La situazione sembra quindi a favore di Cannonauda che con le proprie gomme da asciutto è l'unico che non ha effettuato la seconda sosta. Ce la farà però con le gomme ormai consumate dalla lunga ed estenuante gara?
Sembra sfrecciare da solo, ma dai box escono velocissimi Miikii Saltò e Mc Kireevu, seguiti a ruota da Lontern e dagli altri piloti. La gara si  fa sempre più tesa, con Cannonauda che cerca di mantenere il vantaggio, inutilmente però perché le vetture più fresche che lo inseguono stanno rapidamente guadagnando terreno e lo raggiungono, ingaggiando una continua lotta di sorpassi e controsorpassi.
La gara è veramente di nuovo aperta, con 4 vetture che si contendono la prima posizione e le altre a poca distanza, compattate dai continui e repentini cambi di clima...
Ma no!!!! Sta succedendo di nuovo!!! Sta di nuovo piovendo e per la seconda volta le vetture si trovano costrette ad affrontare l'ultimo tratto di corsa con pista bagnata e gomme da asciutto. Qualche pilota aveva anche osato montare una mescola morbida, vedremo se ne pagherà le conseguenze.
Orami siamo al balletto; nel continuo tentativo di sorpassarsi in pista c'è una bagarre incredibile, con le vetture che ad ogni curva rischiano di toccarsi ed uscire di pista.
Anche le gomme fanno la loro parte evidentemente, perché prima Mc Kireevu e poi un'altra vettura finiscono in testacoda e devono ripartire lentamente.
Ma alla fine la freschezza delle gomme e l'abilità dei piloti si fa sentire: dopo una dura lotta Miikii Saltò stacca gli altri concorrenti e taglia per primo il traguardo, seguito a poca distanza da Lontern e da una vettura con livrea gialla.
Le altre vetture sono quasi appaiate e ormai l'ordine di arrivo è solo una questione di fortuna, chi riuscirà a spremere meglio le ultime energie del proprio motore sopravanzerà gli altri.
E infatti vediamo che al 4° posto taglia il traguardo Cannonauda, seguito da Mc Kireevu e da una vettura bianca. 
Che emozione signori, una gara così tirata e difficile non si era mai vista!!!!

Cronaca a cura di Random e Galahad.

GRIGLIA DI PARTENZA

[ Simone [ Gabriele [ Green Lonter [ Gigioni
[ Mc Kireevu [ Miiki Saltò [ Lorenzo
[ Niki Cannonnauda

ORDINE DI ARRIVO

Miiki Saltò
Green Lontern
Gabriele
Niki Cannonauda
Mc Kireevu
Simone
Lorenzo
RITIRATI
  • Gigioni (problema meccanico)

CLASSIFICA PILOTI*

Posizione Pilota Scuderia Punti
 Niki Cannonauda Barberari 81
 Miiki Saltò Vaca Rùssa 75
 Mc Kireevu
Vaca Rùssa 65
 Green Lontern
Barberari 65
 Alain Crost
Red Burp 44
 Gigioni
Red Burp 15
 Gabriele TBD 15
 Simone TBD 8
 Lorenzo TBD 6
*I punti di qualifica non sono stati applicati perché la griglia è stata decisa tramite tiro di dado.

CLASSIFICA COSTRUTTORI

Posizione Scuderia Punti
Barberari 146
Vaca Rùssa 140
Red Burp 59
TBD 29


Prossima gara: Zuhai (11 settembre 2015)

Gran Premio di Cina - Zuhai (24/07/2015)

Buon pomeriggio signore e signori, oggi siamo in collegamento con il circuito di Zuhai, dove è previsto lo svolgimento della sesta prova del campionato Formula Dé RBB. Il cielo è sereno e la temperatura è abbastanza calda. Nella griglia di partenza si stanno schierando i piloti, dopo una tesissima sessione di prove.

Tra i piloti oggi ritroviamo una nostra vecchia conoscenza, Catmacker, che ritorna in gara dopo la partecipazione ad un paio di stagioni del campionato UK.

In pole position vediamo Saltò, seguito da Kireevu e Cannonauda. A ruota Catmacker, e Loontern. Per ultimo Gigioni, che ha deciso di non sottoporsi alla sessione di prove per risparmiare un treno di gomme. Non sono voci ufficiali, ma sembra ci sia stato qualche dissapore dopo l'ultima gara, quando il team non ha ricordato a Gigioni di fermarsi ai box per fare il rifornimento di benzina.

La corsa di oggi si prevede particolarmente tesa; le scuderie sono preoccupate per la tenuta delle macchine, dato che la pista mette a dura prova sia le gomme che i motori.  Quasi tutti i piloti hanno optato per un assetto conservativo con gomme dure, solo Cannonauda  ha montato delle morbide, cosa che lo obbligherà a fare perlomeno due soste ai box durante la gara. Vedremo presto chi avrà avuto ragione.
Ma bando alle ciance, la corsa sta per iniziare… pronti… partiti!
Subito Kireevu passa in testa, favorito dal meccanismo di partenza assistita che ha montato sulla macchina. Dietro di lui imboccano la prima curva Cannonauda, Saltò, Loontern, Catmacker e Gigioni. Alla seconda curva si infila Cannonauda, ma subito dopo Kireevu lo rinfila con una mossa magistrale. Iniziano a delinearsi i primi duelli della gara; in testa vediamo Kireevu e Cannonauda, subito dietro la lotta serrata tra Loontern e Saltò, in fondo il testa a testa tra Catmacker e Gigioni.
Per adesso il presunto vantaggio delle gomme morbide non sta dando i suoi frutti. Kireevu, con delle abilissime staccate (al limite del folle), riesce ad inanellare due curve di seguito, distaccando lo stupito Cannonauda che, nella frenesia di rimontare, riesce anche a toccare una fiancata.
Nelle retrovie nel frattempo Gigioni ha recuperato un paio di posizioni, insidiando Loontern, mentre Saltò ha perso terreno e si trova con Catmacker a disputarsi l'ultima posizione.
Ma siamo ormai arrivati alla fine del primo giro; Cannonauda, in prima posizione è l'unico a fermarsi ai box, mentre tutti gli altri concorrenti sono intenzionati a sfilare diritti.
E come era prevedibile Kireevu supera Cannonauda sul rettilineo d'arrivo ed è di nuovo in testa alla prima curva, anche qua sfoderando una staccata degna di un gran pilota. Nel frattempo la fila di macchine si sta sgranando e vediamo passare Loontern, poi Gigioni, ormai un minimo distaccati e in seguito Saltò e Catmacker.
Ormai le macchine hanno preso il ritmo, e se le cose non cambiano la vittoria sarà una lotta tra Cannonauda e Kireevu.
Il secondo giro sta passando molto veloce… ma cosa succede? Non capiamo la frenesia al box di Gigioni. Tutti i meccanici si stanno sbracciando per ricordargli che deve rientrare a fare rifornimento. Sentiamo adesso alla radio che Gigioni ha confermato il pit-stop. Speriamo che sia così.

I meccanici di Gigioni volevano essere sicuri che il loro messaggio raggiungesse il pilota: ecco una discreta coreografia catturata dal nostro elicottero.

E intanto siamo di nuovo in prossimità dei box, con Cannonauda che vi entra per primo, seguito a ruota da Kireevu. Subito dopo entrano anche Gigioni e Loontern, mentre evidentemente Saltò e Catmacker hanno adottato una strategia che non prevede soste.
La gara prosegue veloce e senza incidenti, favorita anche dalle curve lunghe e veloci di questa pista. Nelle retrovie vediamo che Catmacker, probabilmente non più abituato ai ritmi del campionato, sta cedendo terreno, così come sta facendo anche Loontern. Gigioni e Saltò invece stanno lottando testa a testa per una terza posizione, quanto mai ghiotta dato che i primi due sembrano ormai inarrivabili.
La sfida in testa è serrata, con Cannonauda avanti di una lunghezza e Kireevu che lo segue senza mollare. Attenzione! Colpo di scena! Kireevu è in testacoda. Ormai per lui non sembrano esserci più speranze, e infatti vediamo che Cannonauda, pur sbagliano l'ingresso nella penultima curva, tiene il piede premuto sull'acceleratore e riesce a portare la macchina verso la dirittura d'arrivo.
Ormai le macchine sono state spremute, ed arrivare in fondo è anche una questione di tenacia e resistenza.
Come previsto Cannonauda taglia per primo il traguardo, seguito a pochi secondi da Kireevu. Terzo Saltò che vince il duello con Gigioni, quarto. Quinto Catmacker e sesto Loontern.
E per oggi è tutto, arrivederci tra poche settimane sul circuito di Sepang, Malesia.

Cronaca a cura di Galahad.

GRIGLIA DI PARTENZA

[ Miiki Saltò [ Niki Cannonauda [ Green Loontern
[ Mk Kireevu [ Catmacker [ Gigioni

ORDINE DI ARRIVO

Niki Cannonauda
Mk Kireevu
Miiki Saltò
Gigioni
Catmacker
Green Loontern
RITIRATI


CLASSIFICA PILOTI

Posizione Pilota Scuderia Punti
 Niki Cannonauda Barberari 107
 Miiki Saltò Vaca Rùssa 93
 Mc Kireevu
Vaca Rùssa 85
 Green Lontern
Barberari 73
 Alain Crost
Red Burp 44
 Gigioni
Red Burp 27
 Gabriele TBD 15
 Catmacker TBD 10
 Simone TBD 8
10°  Lorenzo TBD 6


CLASSIFICA COSTRUTTORI

Posizione Scuderia Punti
Barberari 180
Vaca Rùssa 178
Red Burp 71


Prossima gara: Sepang (2 ottobre 2015)

Gran Premio di Malesia - Sepang (25/09/2015)

Un ben ritrovato a tutto il nostro fedele pubblico di auto da tavolo.
Tra poco prenderà il via la settima prova del Campionato di Formula RBB 2015, che si disputerà sul circuito malese di Sepang. Le qualifiche di ieri si sono svolte ieri sotto uno splendido sole, e ciò ha permesso ai piloti di dare sfoggio delle loro doti al meglio. La griglia che ne è scaturita ha premiato gli specialisti del giro secco, Cannonauda in prima posizione e Saltò al suo fianco; dalla seconda fila partiranno invece un buon Green Loontern e un arrembante Gigioni , mentre un più quieto Kireevu occupa il posto in fondo al gruppo.
Venendo alla gara di oggi, il clima sarà sicuramente un problema: il caldo sole di ieri è ormai un ricordo, e grossi, monsonici nuvoloni coprono il cielo sopra la pista, che al momento risulta comunque asciutta. Da notare comunque che la possibilità di pioggia non ha impedito al numeroso pubblico di raggiungere gli spalti per incitare i propri beniamini: notiamo infatti un folto gruppo di spettatori, che, dietro le reti e in abiti tradizionali, intonano una strana litania probabilmente per propiziare i loro beniamini. L'incertezza sul meteo regna comunque anche ai box: vediamo infatti che le coperture scelte dai vari piloti oscillano tra la gomma morbida preferita da Saltò e le coperture da bagnato di Kireevu, con il resto del gruppo su mescola dura.
Ma ecco che tutto è pronto, i semafori si accendono mentre i piloti portano al massimo i regimi motori e... via!!! Sono partiti! Saltò balza subito in testa grazie al grip garantitogli delle gomme, mentre, più indietro, Kireevu ha un ottimo scatto che gli permette di raggiungere e affiancare Gigioni sul lungo rettilineo del circuito malese. Green Loontern, dopo una iniziale incertezza, prende la traiettoria giusta e si infila in mezzo agli altri due piloti.
Il gruppo si spezza subito: davanti, Saltò e Cannonauda guidano ad un ritmo indiavolato. Alla curva 3, Cannonauda sfrutta una indecisione di Saltò e lo infila all'interno. Quest'ultimo comunque non perde il sangue freddo, incrocia la traiettoria e in uscita riesce a riguadagnare la prima posizione. Più distaccato il terzetto di coda, dove Green Loontern è subito costretto a forzare una frenata al limite all'ingresso della curva 3 per cercare di ridurre il distacco dalla coppia davanti. Kireevu frattanto cerca una guida vellutata per evitare di consumare troppo presto le proprie coperture da bagnato, mentre Gigioni chiude il gruppo a breve distanza. Ancora un sorpasso in testa al gruppo: Cannonauda chiede tutto il possibile al proprio motore e in uscita dalla curva 4 riesce a passare il finlandese, quand'ecco che piove!!! Uno scroscio tropicale inonda la pista, e subito i piloti che montano gomme da asciutto sono costretti a rallentare notevolmente l'andatura. Saltò sbaglia traiettoria all'uscita dalla curva 4, rallenta e Cannonauda non ha problemi a passarlo, mentre più indietro Kireevu si esibisce in una incredibile rimonta. Cannonauda sfrutta la pista libera e prende un po di margine, mentre è bagarre alla curva 5: Gigioni , Saltò e Kireevu entrano affiancati in curva e Green Loontern è costretto a rallentare per evitare una collisione. Kireevu continua deciso nella propria azione: alla curva 7 sfrutta al meglio le proprie coperture prendendo in pieno la curva, e costringe Saltò a dare il meglio di se e del proprio motore per mantenere la posizione. Tutti i piloti faticano a mantenere le auto in traiettoria al tornantino, con Cannonauda e Saltò che si infilano nella corsia box per il rifornimento. Kireevu continua imperterrito la propria gara, chiudendo il giro davanti a tutti. Le nubi però sistanno diradando e caldi raggi di sole illuminano nuovamente la pista. Ai box i meccanici paiono incerti fino all'ultimo sulle coperture da montare. Saltò torna rapidamente in pista, mentre vediamo i meccanici di Cannonauda lavorare sulla macchina per qualche istante di più. Green Loontern e Gigioni sfruttano le altrui soste ai box e recuperano terreno. All'inizio del secondo giro, la classifica vede Kireevu condurre con buon margine su Saltò , a qualche metro segue Cannonauda che in uscita box è stato costretto a rallentare a causa di una pozza residua ed è raggiunto da Green Loontern; chiude il gruppo a breve distanza Gigioni . Cannonauda e Green Loontern si affrontano in una guida al limite, cercando la terza posizione: la lotta continua fino all'uscita della curva 3, dove Green Loontern si esibisce in un testacoda, fortunatamente senza conseguenze letali. Frattanto Kireevu, indisturbato, è a metà del secondo giro, mentre in cielo gli ultimi scampoli di nuvole lasciano spazio ad un cielo terso e il Sole asciuga le ultime chiazze d'umido dalla pista. Guidando al limite Saltò riduce il distacco da Kireevu, e alla curva 5 i due accendono la gara affrontandosi in un duello serrato di sorpassi e contro sorpassi. Alla fine è Saltò a spuntarla alla curva 7, infilando Kireevu all'interno e distanziandolo di qualche metro. Il gruppo si presenta ora parecchio sgranato: mezzo giro separa il leader Saltò da Gigioni che chiude il gruppo mezzo giro più indietro; in mezzo, ben distanziati tra loro, troviamo Kireevu, poi Cannonauda e Green Loontern. Alla curva 5, una guida efficace consente a Gigioni di raggiungere Green Loontern, che oramai ha le gomme esauste: nel tentativo di difendersi dal sorpasso chiede troppo alla propria auto, che pattina e finisce nella sabbia. Fortunatamente comunque Green Loontern riesce a uscire dalla via di fuga e rientrare in pista, anche se evidentemente procede a rilento. Gasato dal sorpasso, Gigioni spreme tutti i cavalli dalla sua auto oramai leggera e segna la nuova velocità massima in fondo al rettilineo opposto. Al termine del secondo giro, nuovo waltzer dei pit stop, con tutti i meccanici che sono pronti ad accogliere i loro piloti. Al rientro in pista, Saltò continua a condurre, seguito dal compagno di scuderia Kireevu, mentre Cannonauda è costretto a una sosta lunga. Gigioni è rifornito molto velocemente dai propri meccanici, e riesce così a sopravanzare Cannonauda che di nuovo a qualche problema ad affrontare la prima curva. Anche Green Loontern raggiunge finalmente i box, e i meccanici faticano non poco a rimandarlo in pista. MA... Ma cosa fa?!?! Sta salutando il pubblico!!! Siamo sicuri che dai box non gli abbiano comunicato che la gara si sia conclusa?!?!? Mentre il verde papero continua a salutare il pubblico, gli altri piloti continuano la loro cavalcata verso il traguardo, anche se le posizioni sono oramai stabilizzate e non si vedono piloti disposti a rischiare il loro piazzamento. Con un ultimo guizzo, Saltò prova a prendersi anche il record di velocità in rettilineo, ma il limite fatto segnare da Gigioni è irraggiungibile. Ed eccoci alla bandiera a scacchi: primo Saltò , che è riuscito a rimontare posizioni anche grazie alla clemenza del meteo. Al secondo posto Kireevu, sempre fedele ala propria nomea e che completa la doppietta della Vaca Rùssa. Sul terzo gradino del podio un buon Gigioni , che ha saputo sfruttare al meglio gli ultimi allenamenti dei suoi meccanici, mentre Cannonauda, quarto, è fuori dal podio, complici le sfortunate uscite dai box e una seconda metà di gara meno aggressiva del solito. Frattanto, Green Loontern sta ancora salutando il pubblico, e chiude la gara al quinto posto.
Con la vittoria di Saltò e la doppietta della Vaca Rùssa, si riaprono i giochi sia per il campionato piloti che per quello costruttori, che saranno quindi assegnati entrambi tra tre settimane, sul circuito di Suzuka.

Cronaca a cura di Pardo.

GRIGLIA DI PARTENZA

[ Niki Cannonauda [ Green Loontern [ Mk Kireevu
[ Miiki Saltò [ Gigioni

ORDINE DI ARRIVO

Miiki Saltò
Mk Kireevu
Gigioni
Niki Cannonauda
Green Loontern
RITIRATI


CLASSIFICA PILOTI

Posizione Pilota Scuderia Punti
 Niki Cannonauda Barberari 122
 Miiki Saltò Vaca Rùssa 120
 Mc Kireevu
Vaca Rùssa 103
 Green Lontern Barberari 84
 Alain Crost Red Burp 44
 Gigioni Red Burp 42
 Gabriele TBD 15
 Catmacker TBD 10
 Simone TBD 8
10°  Lorenzo TBD 6


CLASSIFICA COSTRUTTORI

Posizione Scuderia Punti
Vaca Rùssa 223
Barberari 206
Red Burp 86


Ultima gara: Suzuka (23 ottobre 2015)

Gran Premio del Giappone - Suzuka (23/10/2015)

Gran Premio di Suzuka, signori e signore, il tempo presenta qualche nuvola che potrebbe cambiare le carte in tavola ai piloti ma per ora l'asfalto è asciutto ed iniziano le qualifiche.
Mentre i piloti scaldano le gomme riassumiano la situazione punti che vede un testa a testa tra le scuderie Barberari e Vaca Rùssa che si giocano il campionato proprio in questa gara. Il campionato piloti vede in testa il veterano della Barberari, Niki Cannonauda che ha guidato la classifica fin dalla seconda gara di campionato, a seguire il pilota della Vaca Rùssa, Miiki Saltò che fa valere la sua esperianza sul compagno di scuderia nonché esordiente Mc Kireevu, questi tre piloti possono ancora dire la loro nella classifica di testa e sarà battaglia serrata, mentre con posizioni già consolidate troviamo nell'ordine Green Lontern, Gigioni che supera il compagno di Alain Crost non presente qui a Suzuka.
Ma ecco che iniziano le qualifiche, vediamo anche in pista molti nuovi promettenti piloti che probabilmente useranno questo Gran Premio come biglietto da visita per la prossima stagione.
Vediamo quindi la griglia di partenza che vede il Cannonauda in pole position seguito da Saltò, Loontern e Kireevu, a seguire Mikki Laido, Gigioni, Casò e Matley, chiude lo schieramento Mr. Mattatoio.
Ora i piloti si apprestano a prendere posizione, il semaforo si illumina, i motori sono su di giri e ... partenza! Sono partiti, con una partenza quasi al limite Kireevu affianca subito Loontern, anche il duo di testa si ritrova subito appaiato all'ingresso della curva, Kireevu chiede subito il massimo dalla propria monoposto ritrovandosi in testa all'uscita della prima curva.
Nelle retrovie sembra invece che ci sia un po' di ressa all'ingresso e infatti ci troviamo con il primo tamponamento tra Laido e Casò che ha la peggio, anche Mattley e Mr. Mattatoio si toccano, ma ora torniamo sul quartetto di testa.
Siamo alla 'S' dove vediamo Kireevu che sembra bloccare di colpo la sua vettura ma non ne capiamo il motivo: che abbia avuto problemi al motore?! Peccato, questo inconveniente lo fa raggiungere dal gruppo di piloti che lo seguono mentre Loontern, Cannonauda e Saltò continuano a ritmo deciso.
Ecco che si vedono i primi distacchi, con le macchine che sono divise in due gruppi: il terzetto di testa si trova alla Hairpin mentre il resto dei piloti è ancora in uscita alla Dunlop che sgomita per riuscire ad emergere dal gruppo.
Alla Spoon, Saltò arriva lungo e per poco non centra Cannonauda. Ma ecco Kireevu che tenta di ricongiungersi alla testa della corsa, anche se deve far i conti con l'ingresso in curva sovraffollato: solo con un'inchiodata al limite riesce a non tamponare Cannonauda! È un Gran Premio molto nervoso quello che stiamo vedendo, solo Loontern e Saltò continuando con una guida quasi perfetta che gli permette di allungare su tutti.
Al termine del primo giro sul traguardo passano nell'ordine: Saltò, Loontern e con un certo distacco Matley, Cannonauda, Laido, Kireevu, Mattatoio, Gigioni e, a chiudere, Casò.
Mentre Saltò e Loontern procedono in solitaria senza troppi rischi spostiamo la nostra attenzione al centro corsa, dove Mattatoio spinge sull'acceleratore per guadagnare posizioni lasciando in coda un quasi rassegnato Kireevu a far compagnia a Casò come duo di coda. Mattatoio continua come un matto a spremere tutto dalla sua monoposto e rimonta posizioni su posizioni ma... Un attimo... Cosa succede?! Sembra che abbia esagerato, Mattatoio sta avanzando quasi a passo d'uomo alla Degner, mentre gli altri gli sfilano accanto vanificando i suoi ultimi sforzi.
Mentre il duo di testa procede senza prendersi troppi rischi, il gruppo recupera un po' di terreno. Alla Spoon, l'irruenza di Matley lo porta ad andare lungo e bruciare le gomme per restare in pista, ma uno pneumatico cede e la monoposto ora procede lentamente su tre gomme.
Un momento, sembra che le condizioni della vettura di Mattatoio non abbiano fatto desistere il pilota dal proseguire una gara in attacco e chiedendo ancora troppo al suo mezzo ormai compromesso non riesce a tenere la pista alla Spoon e parcheggia lungo la via di fuga, gara finita per Mr. Mattatoio.
Sembra proprio che tutti vogliano mettere in mostra le proprie capacità in vista di un ingaggio per il prossimo campionato nelle fila delle migliori scuderie, ecco infatti Laido che si ostina a non togliere il piede dall'acceleratore, ora che vede come raggiungibile Saltò.  Alla sopraelevata, Laido affianca Saltò ma insiste ancora, lo supera ed entra lungo, troppo lungo alla Casio, dove tenta una staccata al limite del possibile: anche lui chiede troppo alle sue gomme, che cedono e costringono il pilota ad una sosta forzata a marce ridotte.
Al termine del secondo giro ecco le posizioni: Loontern ora guida la corsa con un certo margine dovuto alla guida impeccabile, lo segue Cannonauda che approfitta dell'intervento di Laido che rallenta Saltò, ora in terza posizione. Laido, nonostante il testacoda per lo scoppio di uno pneumatico è al 4° posto, seguito da Casò, Mc Kireevu e Matley. In ultima posizione ma ancora in gara Gigioni, anche lui con la vettura compromessa all'uscita dell'ultima curva, fortunatamente non molto distante dai box.
Con le molteplici riparazioni, la gara procede con il gruppo molto allungato tanto che quest'ultimo giro non regala emozioni forti, pochi i sorpassi e senza troppi rischi.
Siamo giunti ora quasi al termine, i primi piloti passano sulla sopraelevata, ma cosa succede, sembra che un pilota voglia all'ultimo tentare il tutto per tutto, mentre passano sul traguado. Mentre Loontern va a vincere seguito da Saltò e Cannonauda, Matley tenta di passare la Casò in sesta marcia. La macchina prosegue dritta come se la curva non esistesse, ed esplode alla fine dalla via di fuga. Attimo di terrore tra il pubblico che vede frammenti della monoposto piovere tutt'intorno al luogo dello schianto, attendiamo che la nuvola di polvere si diradi per valutare le condizioni di macchina e pilota... Qualcosa sembra emergere dalla polvere, è Matley, il pilota è riuscito ad uscire con le proprie gambe da un incidente spaventoso, sembra che stia gridando qualcosa, qualcuno è riuscito a sentire... Come? Cos'ha detto?!? Sembra che l'ultima parola sia "... duro!" Chissà cosa avrà voluto dire...
Intanto gli altri piloti tagliano il traguando: Laido, Kireevu (che anche questa volta riesce a terminare la gara), Gigioni e Casò a chiudere.

Cannonauda si conferma come campione 2015 seguito da Saltò e Kireevu, mentre nella classifica scuderie la Vaca Rùssa conquista la prima posizione, seguita dalla Barberari e dalla Red Burp.

Arrivederci a tutti al prossimo campionato!!!

Cronaca a cura di Gekko.

Ed ora, un po' di foto della gara e dei festeggiamenti di fine campionato.


















GRIGLIA DI PARTENZA

[ Niki Cannonauda [ Green Loontern [ Mikki Laido [ Casò [ Mr. Mattatoio
[ Miiki Saltò [ Mk Kireevu [ Gigioni
[ Matley

ORDINE DI ARRIVO (NB punteggio doppio)

Green Lontern
Miiki Saltò
Niki Cannonauda
Mikki Laido
Mk Kireevu
Gigioni
Casò
RITIRATI
  • Mr. Mattatoio (foratura)
  • Matley (fuoripista)

CLASSIFICA FINALE PILOTI

Posizione Pilota Scuderia Punti
 Miiki Saltò Vaca Rùssa 160
 Niki Cannonauda Barberari 158
 Green Lontern Barberari 136
 Mc Kireevu Vaca Rùssa 123
 Gigioni Red Burp 58
 Alain Crost Red Burp 44
 Mikki Laido TBD 24
 Gabriele TBD 15
 Casò TBD 12
10°  Catmacker TBD 10
11°  Simone TBD 8
12°  Lorenzo TBD 6


CLASSIFICA FINALE COSTRUTTORI

Posizione Scuderia Punti
Barberari 294
Vaca Rùssa 283
Red Burp 94