Torino l'anno prossimo ha una squadra in A!!

Dove poter parlare di Del Piero, Schumacher e tutti gli eroi o sport dei nostri sogni
Rispondi
Avatar utente
Nadira
Beholder magi
Messaggi: 483
Iscritto il: lunedì 24 gennaio 2005, 12:22:38
Località: Torino
Contatta:

Torino l'anno prossimo ha una squadra in A!!

Messaggio da Nadira »

... il Toro!!!
sotto casa mia c'è grande festa, è passato pure un apecar che strombazzava :D
sono contenta per il Toro! e ancor di più per la faccia di DJ a cui ho rubato questo post!! [:B]
Avatar utente
Galahad
Grande Madre con 20 peduncoli
Messaggi: 5060
Iscritto il: domenica 23 gennaio 2005, 19:56:28
Località: Borgo Revel
Contatta:

Messaggio da Galahad »

[|(] [|(] [B(] [B(]
mapporrrcccc........................!
nulla contro il toro in se, ma son inà§@XXato nero con chi ha rotto i co@@ioni fino alle due di notte, quando la gente a cui non può fregare di meno vorrebbe dormire, visto che il giorno dopo lavora

:ko:

P.S. avrei lo stesso stato d'animo fossero stati i tifosi della juve o, visto il periodo, con quelli italiani in genere... la notte quando vado in giro non rompo la m@@@@ia alla gente che vuole dormire, PRETENDO lo stesso rispetto

P.S.2 si, il tono aulico, da me poco utilizzato, denota il mio pensiero profondo di questa mattina, è così, dopo una buona notte di sonno magari mi passa
Galahad
Sommo signore della coppa nonché Presidente dei Revelsh Blind Beholders
Avatar utente
Dj The Emperor
Grande Madre con 15 peduncoli
Messaggi: 2046
Iscritto il: domenica 23 gennaio 2005, 20:18:40
Località: Il verde & ridente canavese!!! :D
Contatta:

Messaggio da Dj The Emperor »

Mi spiace tantissimo per il presidente... :cry: ... ma io ieri ero allo stadio con alcuni amici del toro ed.... è stato fantastico!!! :D :D
Poi ho festeggiato rumorosamente solo vicino allo stadio un po', e son andato in birreria... cmq è stato fantasticoooooo!!!!!!! Sono ancora rauco!!!!


MArAtonA
Immagine

Immagine

Distinti
Immagine

PrimAverA
Immagine
Immagine Immagine
Immagine Three Swedish switched witches watch three Swiss Swatch watch switches. Which Swedish switched witch watch which Swiss Swatch watch Switch? Immagine
Avatar utente
Dj The Emperor
Grande Madre con 15 peduncoli
Messaggi: 2046
Iscritto il: domenica 23 gennaio 2005, 20:18:40
Località: Il verde & ridente canavese!!! :D
Contatta:

Messaggio da Dj The Emperor »

Dimenticavo... ho fatto anche l'invasione di campo!! :D


Dimenticavo anche questo:

Immagine


[:|] :D :D [:B] :great:
Immagine Immagine
Immagine Three Swedish switched witches watch three Swiss Swatch watch switches. Which Swedish switched witch watch which Swiss Swatch watch Switch? Immagine
Avatar utente
Morgana
Mamma Beholders
Messaggi: 904
Iscritto il: lunedì 24 gennaio 2005, 22:42:12
Località: Brandizzo
Contatta:

Messaggio da Morgana »

Dj The Emperor ha scritto:Poi ho festeggiato rumorosamente solo vicino allo stadio un po'

[B(] [B(] [B(]

quanto vicino?

[:S] [:S] [:S]
Somma Signora Barbera nonchè First Lady

Donna nana.....chierica di Moradin!
Avatar utente
Dj The Emperor
Grande Madre con 15 peduncoli
Messaggi: 2046
Iscritto il: domenica 23 gennaio 2005, 20:18:40
Località: Il verde & ridente canavese!!! :D
Contatta:

Messaggio da Dj The Emperor »

Morgana ha scritto:
Dj The Emperor ha scritto:Poi ho festeggiato rumorosamente solo vicino allo stadio un po'

[B(] [B(] [B(]

quanto vicino?

[:S] [:S] [:S]
Qualche decina di metri... Non da voi :)
Immagine Immagine
Immagine Three Swedish switched witches watch three Swiss Swatch watch switches. Which Swedish switched witch watch which Swiss Swatch watch Switch? Immagine
Avatar utente
Exevyahn
Il 66° occhio del beholder
Messaggi: 866
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2005, 15:22:21

Messaggio da Exevyahn »

Adesso voglio anche il Bari in A. E se va in A mi compro sky!!!!
Exevyahn:
SF Name Maker
(Apprendista) Sommo Signore dei Panzerotti
Avatar utente
Nadira
Beholder magi
Messaggi: 483
Iscritto il: lunedì 24 gennaio 2005, 12:22:38
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Nadira »

il mio post delle 22:52 sarebbe stato molto diverso alle 2:12, quando il sonno tremendo finalmente è riuscito a vincere il rumore :no:
tra toro e juve qui in centro negli ultimi anni si dorme poco :ko:
Avatar utente
Dj The Emperor
Grande Madre con 15 peduncoli
Messaggi: 2046
Iscritto il: domenica 23 gennaio 2005, 20:18:40
Località: Il verde & ridente canavese!!! :D
Contatta:

Messaggio da Dj The Emperor »

A noi Gramellini, ai gobbi Mughini!!! :lol: :lol: :P






-----------------------





12 giugno 2006
CI AVEVANO SPIEGATO CHE IL CALCIO DEL DUEMILA SI NUTRE DI MARCHI PUBBLICITARI, DIRITTI TELEVISIVI, ALLENAMENTI SCIENTIFICI E LUNGHISSIME PROGRAMMAZIONI. IL TORO CI HA DIMOSTRATO CHE NON àˆ COSàŒ

Capitan Valentino, puoi essere orgoglioso di noi

di Massimo Gramellini

CARO capitan Valentino,
ti scrivo come d'accordo per relazionarti sugli eventi straordinari di cui sono stato testimone oculare ieri sera, mentre tu, Meroni, Ferrini e una schiera di angeli granata lunga un secolo smanettavate sulla radiolina, dato che lassù la tv a pagamento non si prende, altrimenti che paradiso sarebbe. Ti scrivo anche perché non ho più voce, l'ho persa tutta alla fine del primo tempo quando Rosina ha calciato in rete il rigore più lento della storia e ogni rotolio del pallone era una figura di rock'n'roll che mi ballava nello stomaco.

Vengo subito al dunque. La traversata nel deserto è finita e il nostro Toro festeggerà  il Centenario in serie A con la speranza legittima che si tratti di un trasloco definitivo. E' stata una serata difficile da raccontare e impossibile da dimenticare. Fin dal primo istante il pubblico ha incendiato i garretti dei propri giocatori, accogliendoli con una coreografia maestosa di migliaia di vessilli granata e bianchi, mentre gli striscioni contenevano tutti lo stesso ordine: travolgeteli.

Il Toro ha provato subito a obbedire, ma il Mantova concedeva pochi spazi, incitato senza sosta da un manipolo di tifosi che il clima sfavorevole contribuiva a esaltare. De Biasi ha azzeccato la formazione, proponendo Rosina e Lazetic sulle ali per aggirare i giganti della difesa avversaria. Cairo ha sfidato la scaramanzia con un giro di campo trionfale prima dell'incontro e poi rinunciando alla solita poltroncina di tribuna per guardare la partita dalla panca come il suo omologo mantovano, fischiatissimo. Finalmente tre giocatori del Toro cadevano in area e Farina concedeva il rigore che Rosina ha trasformato al rallentatore. Mezza rimonta era fatta. Nella ripresa il Toro caricava sotto la Maratona in delirio e dopo un paio di mischie si materializzava il sogno: Rosina calciava un corner da maestro, Abbruscato saltava a vuoto, ma alle sue spalle spuntava il piedino benedetto di Muzzi. Quel che è successo dopo non lo so, perché qualcuno mi ha sollevato per le ascelle e un urlo spaventoso ma bello ha squarciato la notte del Toro. Ho visto la Maratona cadere in campo e ho capito che stavamo andando in serie A. Con le regole in uso nelle coppe, il 2 a 0 avrebbe chiuso la sfida in virtù dei due gol segnati a Mantova. Invece ci è toccato sperimentare per il secondo anno di fila il regolamento dei playoff: altri 30 minuti di sofferenza. Il tempo, che prima del raddoppio correva come un ghepardo, ha cominciato a passeggiare peggio di una tartaruga. Finché il terzino Nicola è saltato in mezzo all'area del Mantova e ha schiacciato un pallone che i guanti dell'ottimo Brivio non sono riusciti a trattenere. E lì, capitano, siamo esplosi un po' tutti, a cominciare dal mio vicino Camolese, l'allenatore dell'ultima promozione, che stringeva i pugni verso il cielo come se fosse in panchina. Sembrava finita, ma naturalmente non lo era: Fantini si è fatto espellere, poi Melara è planato su un mantovano regalandogli il terzo rigore in quatto giorni. Ma il 3 a 1 ci bastava. E, dopo altri oceani di angoscia, ci è bastato.

Ti saresti emozionato, capitano, nel vedere sugli spalti i figli e i nipoti della tua gente, stretti come un pugno intorno all'utopia di una rimonta avventurosa. Sessantamila voci che vibravano all'unisono nell'eterno grido di battaglia, «To-ro» «To-ro», sessantamila storie che si erano date appuntamento per l'ultima volta in uno stadio mai amato per ricordare innanzitutto a se stesse di rappresentare qualcosa che nel calcio d'oggi e di Moggi sembrava non potesse esistere più: una comunità .

Nessuno più di te sa che la storia del Toro disdegna i battiti regolari del cuore e oscilla di continuo fra favola e incubo. Ebbene, l'incubo dell'estate scorsa ha partorito la favola più bella. Quella di una tifoseria, di una società  e di una squadra sopravvissute alla morte e nuovamente alleate in un blocco compatto, che lanciano una sfida impossibile alle regole della modernità , uscendone vittoriose. Ci avevano spiegato che il calcio del Duemila si nutre di marchi pubblicitari, diritti televisivi, allenamenti scientifici e lunghissime programmazioni. Ma il Toro che ieri sera si è affacciato dal sottopassaggio per la battaglia finale è cresciuto a partire da un gruppetto di calciatori che si ritrovò alla fine di agosto senza avere in comune neppure il colore della tuta, con un acquedotto municipale per sponsor, la preparazione estiva saltata e un futuro dipinto di buio. Quando all'inizio di settembre arrivarono Cairo e De Biasi, dovettero rimpolpare la rosa in dieci giorni e mandarla subito in campo per la prima partita di campionato contro l'Albinoleffe. Da allora è stata una rincorsa continua alla normalità : mai raggiunta del tutto, per fortuna. Dopo ogni luogo comune abbattuto, il Toro scopriva di essere più temprato, più forte e soprattutto meno solo. Intorno a lui stava tornando a crescere l'affetto torrido del suo popolo, finalmente libero di esprimere il proprio attaccamento al simbolo del cuore senza la foresta di pregiudizi cresciuta in un quindicennio di presidenze orripilanti.

Quel popolo si era già  radunato per le strade di Torino tre anni prima, nel giorno della retrocessione più umiliante, che per molti gufi e alcuni pupari avrebbe dovuto rappresentare il preludio all'estinzione. La marcia dell'orgoglio fu il suo modo di gridare ai padroni del vapore che i tifosi del Toro non si sarebbero mai uniformati a un sistema che voleva cancellare le identità  e ridurre il grande calcio a una parata milionaria di pochi club. La comunità  dei Tremendisti tornò a incontrarsi allo stadio il giugno scorso, in occasione dello spareggio contro il Perugia, credendo fosse quello buono per tornare in serie A, salvo scoprire durante un'estate da horror che era servito a evitare la C. Quella sera il cuore di ogni granata era ancora spaccato in due: soffriva per la bandiera, ma disprezzava la dirigenza. Andare allo stadio per tifare la squadra di Cimminelli richiese comunque più stomaco che coraggio: il Toro aveva vinto la prima partita, in fondo si trattava di una festa annunciata. E' vero che dai tempi del pareggio-scudetto contro il Cesena, noi le feste annunciate abbiamo un talento speciale nel provare a rovinarcele e non ci smentimmo neanche quella volta. Ma credimi, capitano, per uscire di casa ieri sera occorreva una dose supplementare di incoscienza. Ciascuno di noi, nello scendere le scale del proprio appartamento con una sfilza di gesti scaramantici raddoppiata nella circostanza, sapeva molto bene che esistevano alte probabilità  di risalirle qualche ora dopo con l'umore sotto i talloni e la prospettiva di un'altra estate alla finestra, affacciati sulle disgrazie altrui. Però le abbiamo scese lo stesso, quelle scale. Perché erano l'unico sentiero possibile per arrampicarsi fino al paradiso. E poi tu sai quanto siamo viziati, in fatto di emozioni. Ci piace vivere in rimonta. Prendi il tuo Toro: vinse cento e cento partite, ma quando mio padre me ne voleva raccontare una, era sempre di un certo Torino-Lazio che mi parlava, con i biancazzurri avanti di tre gol, tu che finalmente ti scocci, arrotoli le maniche granata fino ai gomiti e gridi «Alé!», la tromba che suona la carica, la folla che romba «To-ro To-ro» e non ce n'è più per nessuno: una due tre quattro reti in un quarto d'ora, quasi come nel derby ribaltato in tre minuti, o in quello nobilitato dagli scavi di Maspero.

Capitan Valentino, dopo tanto tempo puoi di nuovo andare orgoglioso di noi. E, per favore, dì a mio padre che la smetta di fare finta che non sia successo niente, tanto lo so che sulle guance gli è spuntato l'arcobaleno. Prenda esempio dallo zio, che starà  già  sventolando il suo bandierone granata in faccia a qualche sparuto cherubino in pigiama. A proposito: lo sapete che il Toro morto e risorto potrebbe ritrovarsi unica squadra di Torino in serie A? Ma questa è un'altra storia, te la racconto la prossima volta...
Immagine Immagine
Immagine Three Swedish switched witches watch three Swiss Swatch watch switches. Which Swedish switched witch watch which Swiss Swatch watch Switch? Immagine
Avatar utente
Szass Tam
Grande Madre con 19 peduncoli
Messaggi: 4747
Iscritto il: domenica 23 gennaio 2005, 20:00:47
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Szass Tam »

oh, complimenti ai cugini, che hanno decisamente meritato di salire in A. Nulla da eccepire... :)
Galahad ha scritto:[|(] [|(] [B(] [B(]
P.S. avrei lo stesso stato d'animo fossero stati i tifosi della juve o, visto il periodo, con quelli italiani in genere... la notte quando vado in giro non rompo la m@@@@ia alla gente che vuole dormire, PRETENDO lo stesso rispetto
Mezzè'... Scommettiamo che se vinciamo una certa finale ne faccio il triplo di casino fino all'alba seguente??? :D :D
Szass Tam, sommo signore delle Ombre, socio fondatore ed ex-Segretario dei Revelsh Blind Beholders

----

...Se i Beholder vivono a Borgo Revel è perchè è là  che la magia sgorga pura...
...Se i Beholder di Borgo Revel si sono accecati è perchè amano la sfida e volevano che le altre razze contro di loro avessero qualche possibilità ...


----

The sublime and the ridiculous are often so nearly related, that it is difficult to class them separately. One step above the sublime makes the ridiculous, and one step above the ridiculous makes the sublime again.

Thomas Paine, The age of reason, part ii (speaking about Regolamento Binario Barbiglio)
Avatar utente
Galahad
Grande Madre con 20 peduncoli
Messaggi: 5060
Iscritto il: domenica 23 gennaio 2005, 19:56:28
Località: Borgo Revel
Contatta:

Messaggio da Galahad »

Szass Tam ha scritto:Mezzè'... Scommettiamo che se vinciamo una certa finale ne faccio il triplo di casino fino all'alba seguente??? :D :D
...rispettando il sonno di chi vuole dormire puoi farne quanto vuoi... :child:
Galahad
Sommo signore della coppa nonché Presidente dei Revelsh Blind Beholders
Avatar utente
Szass Tam
Grande Madre con 19 peduncoli
Messaggi: 4747
Iscritto il: domenica 23 gennaio 2005, 20:00:47
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Szass Tam »

... -__- La finale RAVENCUP, e scommetto che tu faresti + casino di me... -__- -__- :P
Szass Tam, sommo signore delle Ombre, socio fondatore ed ex-Segretario dei Revelsh Blind Beholders

----

...Se i Beholder vivono a Borgo Revel è perchè è là  che la magia sgorga pura...
...Se i Beholder di Borgo Revel si sono accecati è perchè amano la sfida e volevano che le altre razze contro di loro avessero qualche possibilità ...


----

The sublime and the ridiculous are often so nearly related, that it is difficult to class them separately. One step above the sublime makes the ridiculous, and one step above the ridiculous makes the sublime again.

Thomas Paine, The age of reason, part ii (speaking about Regolamento Binario Barbiglio)
Avatar utente
Galahad
Grande Madre con 20 peduncoli
Messaggi: 5060
Iscritto il: domenica 23 gennaio 2005, 19:56:28
Località: Borgo Revel
Contatta:

Messaggio da Galahad »

Probabilmente si, ma non rompendo le balle a chi vuole dormire ;)
Galahad
Sommo signore della coppa nonché Presidente dei Revelsh Blind Beholders
Avatar utente
Dj The Emperor
Grande Madre con 15 peduncoli
Messaggi: 2046
Iscritto il: domenica 23 gennaio 2005, 20:18:40
Località: Il verde & ridente canavese!!! :D
Contatta:

Messaggio da Dj The Emperor »

In un pomeriggio di un sabato qualsiasi in un negozio gigante della
catena Decathlon, un tipo si avvicina ad una delle casse e consegna alla
commessa maglia della Juventus che ha appena deciso di comprare.
La commessa passa la maglia sull'apposita piastra demagnetizzante per
l'antitaccheggio, digita l'importo e lo comunica al soggetto che paga e
riceve resto e scontrino.
Imbustata la maglia, il tale s'incammina verso l'uscita ma la barriera antitaccheggio suona mettendosi a lampeggiare.
Interviene la commessa dicendo cortesemente al cliente, imbarazzatissimo, di passare all'interno della barriera solo la busta con gli acquisti.
Questi esegue e la barriera suona ancora.
Interviene l'addetto alla sicurezza che si fa consegnare la busta dal
tipo, guarda la merce presente nella busta, estrae la maglia della Juve e
prontamente suggerisce: "Provi a togliere lo scudetto."




mmasuashusahusahuashusahu :D :D :D :D :D :D :D
Immagine Immagine
Immagine Three Swedish switched witches watch three Swiss Swatch watch switches. Which Swedish switched witch watch which Swiss Swatch watch Switch? Immagine
Avatar utente
Nadira
Beholder magi
Messaggi: 483
Iscritto il: lunedì 24 gennaio 2005, 12:22:38
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Nadira »

OOOOOOOOOOOOOOOOOOLD [:B]
Avatar utente
Exevyahn
Il 66° occhio del beholder
Messaggi: 866
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2005, 15:22:21

Messaggio da Exevyahn »

Ieri un mio amico era triste, ma proprio Moggi Moggi!!!!
:D :D :D :D
Exevyahn:
SF Name Maker
(Apprendista) Sommo Signore dei Panzerotti
Avatar utente
Nadira
Beholder magi
Messaggi: 483
Iscritto il: lunedì 24 gennaio 2005, 12:22:38
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Nadira »

Avatar utente
Milo
Peduncolo a vita
Messaggi: 2420
Iscritto il: lunedì 24 gennaio 2005, 18:40:24
Località: turistica, meglio di mare
Contatta:

Messaggio da Milo »

Nadira ha scritto:articolo da non perdere:

http://www.repubblica.it/2006/06/sezion ... iesta.html
Ma infatti il problema non e' tanto quanto Moggi sia ladro, ma che in realta' abbia potuto fare le porcherie grazie alla collaborazione di centinaia di altri porci. Porci che, a differenza di Moggi, sono MAGISTRATI, POLIZIOTTI, CARABINIERI, ARBITRI, COMMISSARI ANTI-TRUST, cioe' persone che teoricamente dovrebbero essere piu' oneste di un imprenditore intrallazzante alla Moggi.

Voglio dire che impiccare Moggi non basta. Vorrei fossero impiccati anche le altre centinaia.

Io ho diversi spezzoni di corda, voi?
Avatar utente
Nadira
Beholder magi
Messaggi: 483
Iscritto il: lunedì 24 gennaio 2005, 12:22:38
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Nadira »

io ho una treccia di peli del Barone, dici che va bene? [:B]
Avatar utente
Exevyahn
Il 66° occhio del beholder
Messaggi: 866
Iscritto il: giovedì 29 settembre 2005, 15:22:21

Messaggio da Exevyahn »

Nadira ha scritto: io ho una treccia di peli del Barone, dici che va bene? [:B]
Per me dipende da quanto è resistente.........
Comunque potrebbe andare....
Exevyahn:
SF Name Maker
(Apprendista) Sommo Signore dei Panzerotti
Rispondi